Torna la caccia all’avorio: elefanti a rischio

Giovane_elefanteLa nostra migliore occasione per salvare gli elefanti superstiti del continente è quella di sostenere gli ambientalisti africani. Abbiamo solo 5 giorni a disposizione e l’ente delle Nazioni Unite per la protezione delle specie minacciate di estinzione si riunisce soltanto una volta ogni tre anni. Clicca in basso per firmare la nostra petizione urgente per proteggere gli elefanti e inoltra ampiamente questa e-mail così che possiamo consegnare centinaia di migliaia di firme all’incontro dell’ONU a Doha:

http://www.avaaz.org/it/no_more_bloody_ivory/?vl

Oltre 20 anni fa, la Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione (CITES) approvò una messa al bando mondiale del commercio di avorio. Il bracconaggio fu sconfitto e il prezzo dell’avorio crollò. Ma una debole applicazione del divieto, unita ad una politica dell’experimental one-off sales, proposta da Tanzania e Zambia, hanno restituito energia al bracconaggio e trasformato un commercio illegale in un affare redditizio e i bracconieri possono ripulire il loro avorio illegale con riserve di materiali legali.

Adesso, nonostante il bando mondiale, ogni anno oltre 30.000 elefanti vengono abbattuti e le loro zanne divelte dai bracconieri con asce e motoseghe. Se Tanzania e Zambia riuscissero a sfruttare la scappatoia, questo orrendo commercio potrebbe peggiorare ancora.

Abbiamo un’occasione unica questa settimana per prolungare la messa al bando mondiale, reprimere il bracconaggio e abbattere i prezzi del commercio d’avorio prima di perdere altre popolazioni di elefanti.

Oltre 20 anni fa, la Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione (CITES) approvò una messa al bando mondiale del commercio di avorio. Il bracconaggio fu sconfitto e il prezzo dell’avorio crollò.

Ma una debole applicazione del divieto, unita ad una politica dell’experimental one-off sales, proposta da Tanzania e Zambia, hanno restituito energia al bracconaggio e trasformato un commercio illegale in un affare redditizio e i bracconieri possono ripulire il loro avorio illegale con riserve di materiali legali.

ELEFANTE

Firma la petizione adesso e inoltra questo messaggio a tutti:

http://www.avaaz.org/it/no_more_bloody_ivory/?vl

Attraverso le culture del mondo e nella nostra storia, gli elefanti sono stati riveriti nelle religioni ed hanno catturato la nostra immaginazione, Babar, Dumbo, Ganesh, Airavata, Erawan. Ma oggi queste meravigliose ed intelligenti creature stanno per essere annientate.

Fintanto che ci sarà richiesta di avorio, gli elefanti saranno a rischio per il bracconaggio e il contrabbando, ma questa settimana abbiamo una possibilità di proteggerli e mandare in fumo i profitti dei criminali dell’avorio.

 

 

 

Un Commento a “Torna la caccia all’avorio: elefanti a rischio”

  1. alice flati scrive:

    una popolazione verrà definita civile solo quando questa considererà la morta di un animale come la morte di una persona

Lascia un Commento