Archivio di settembre 2015

Gli animali nella Grande Guerra

mercoledì, 23 settembre 2015

Biblioteca nazionale di FranciaEroi senz’armi di Ottavio D’Alessio Grassi *

“Un cavallo punta sulle gambe davanti, e si gira in tondo come una giostra; si gira in cerchio con la groppa a terra; avrà la spina dorsale fracassata. Un soldato accorre e lo abbatte: lento, umile, scivola a terra (…) Detering se ne va, bestemmiando: “Vorrei un po’ sapere che colpa hanno loro”. Di lì a poco si avvicina a noi, e con voce vibrata, quasi solenne, afferma: “Ve lo dico io, l’infamia più grande è che si faccia fare la guerra anche alle bestie”. Niente di nuovo sul fronte occidentale, Erich Maria Remarque.

“Infamia”. È questa la parola che nel suo meraviglioso libro “Niente di nuovo sul fronte occidentale” Erich Maria Remarque mette in bocca a uno dei suoi personaggi. Un soldato, uno dei tanti, che vede la morte ovunque attorno a sé. La vede tutti i giorni, e sa che ogni istante vissuto tra quei campi, in quelle trincee, potrebbe essere l’ultimo. Eppure, in mezzo a quel delirio di sofferenze che si porta via le vite di tanti uomini come lui, ciò che ancor più lo sconvolge è lo strazio dei cavalli.

(altro…)

No Bull it’s all Good

giovedì, 10 settembre 2015

5fea43ddb33e05a2812985d58976505cEl Toro de la Vega, verguenza de Espana.

Il Toro de la Vega che si tiene a Tordesillaper la vocazione mariana della Virgen de la Pena, è uno degli spettacoli più truci e insulsi ancora in auge nel vecchio continente.

Eh già, la tauromachia. Non esattamente in questo caso, dato che non esiste in verità battaglia alcuna: il toro viene ucciso con lance di ferro, pietre e coltelli da una torma di centinaia di persone inferocite – niente di più che un tiro al bersaglio mobile. 

(altro…)