Archivio di marzo 2013

It’s not chicken feed

martedì, 26 marzo 2013

Gli antibiotici usati per allevare gli animali potrebbero ucciderci.

La resistenza agli antibiotici e la conseguente perdita di efficacia di questi presidi farmacologi nel controllo delle infezioni batteriche, in gran parte causato dal loro massiccio impiego nell’industria della carne, potrebbe letteralmente ucciderci.

Perché gli allevamenti hanno bisogno di nutrire gli animali con un costante impiego di antibiotici, ragione questa che provoca anche una rapida perdita della loro efficacia terapeutica?

(altro…)

Killing for Kicks

venerdì, 22 marzo 2013

Milioni di canguri uccisi ogni anno per produrre articoli sportivi.

di Elena Intra

L’Australia esporta annualmente in Europa e negli Stati Uniti circa 3 milioni di pelli di canguro, per un valore di 12 milioni di sterline. La stragrande maggioranza di esse viene utilizzata per fabbricare scarpette da calcio; altre, invece, per guanti da golf, da baseball e altre amenità dedicate alla ricreazione umana. Gli articoli vengono spesso etichettati con il codice “K leather” o “RKT”, per nascondere l’atroce verità. Il governo australiano stabilisce ogni anno il numero dei canguri che può essere sterminato. Nel 2011, la cifra è stata di 3.7 milioni. Dietro eufemismi di circostanza quali “uccisione umana” o “risorsa rinnovabile”, si oscura il fatto che questo paese autorizza la macellazione dei propri animali selvatici, assurti a simbolo di un intero continente, per meri scopi di lucro. (altro…)

L’altra faccia del consumo di carne di cane

mercoledì, 20 marzo 2013

Crescono i casi di rabbia in Cina.

In Cina si muore di rabbia. Non a causa dei cani che mordono gli esseri umani ma viceversa, dato che sono proprio gli umani ad addentare le povere bestie, uccise in un numero compreso fra i 18 e gli 80 milioni ogni anno.

Il Ministero per la Salute dichiara che si tratta del secondo paese più colpito al mondo, subito dopo l’India. E la situazione sta peggiorando. I casi segnalati appaiono infatti in crescita secondo gli ultimi rilevamenti. Nel 2007 sono stati individuati ben 3.302 casi confermati di rabbia, cifra venti volte superiore al numero di infetti riscontrato nel periodo che va dal 1990 al 1996.
(altro…)

Il massacro degli elefanti al parco nazionale di Bouba Ndjida

mercoledì, 13 marzo 2013

Blood ivory. Che cosa veramente accadde un anno fa?

Il parco nazionale di Bouba Ndjida in Camerun è stato recentemente teatro della più brutale strage di elefanti del secolo:  650 pachidermi abbattuti dai bracconieri in appena 3 mesi. L’unica ONG a entrare nel parco durante il massacro è stata l’IFAW, il Fondo Internazionale per il Benessere Animale. Celine Sissler-Bienvenu, direttore francesce per l’IFAW in Africa, ha guidato la missione.

La giornalista Christina M. Russo ha intervistato Celine nell’anniversario del drammatico evento, alla ricerca di una spiegazione che ci permetta di comprendere cosa realmente accadde, e se davvero i bracconieri fecero razzia anche di cuccioli.
(altro…)