Archivio di gennaio 2013

Il signore delle mosche

giovedì, 31 gennaio 2013

Pigs of God.

Nell’isola di Sumba, nella parte orientale dell’Indonesia, ha luogo una fra le più sanguinarie cerimonie funebri attualmente in auge.

Numerosi e d’inaudita violenza si susseguono i riti d’ispirazione religiosa, che prevedono barbari sacrifici contro gli animali, non ancora banditi dal governo indonesiano: differenti fedi si contendono la felicità degli Dei tra il deliquio dei mortali, senza pietà alcuna per le oblate bestie offerte quale orgoglioso fio alla quiete degli spiriti.
(altro…)

Soul levante

giovedì, 24 gennaio 2013

Ombre cinesi.

Quel che vedete è un pollo, uno dei tanti in gioco,vivo certo; trafitto da più dardi nel corso di una rinomata competizione invernale che si svolge a Jilin, in Cina, secondo una tradizione folkloristica sino-coreana.

Ancorati all’idea di una Cina immobile e burbanzosa, irretita nelle trame di una abiezione che troppi ormai gli hanno disegnato addosso come lettera scarlatta, vi sarete pur chiesti se in questo lembo d’Oriente qualcosa eppur si muove, anche per le bestie.

A giudicare da ciò che qui si mostra non sembrerebbe proprio.
(altro…)

Trauma training

mercoledì, 16 gennaio 2013

di Daria Morosi

Ucciderli ci salverà?

A volte ho come l’impressione che nella storia dell’evoluzione della specie umana qualcosa sia andato storto… parecchio storto a dirla tutta. E una volta che inizi ad aprire gli occhi e a tendere le orecchie, ti rendi conto di quanto grandi i tuoi occhi dovrebbero essere e quanto pazientemente le tue orecchie dovrebbero ascoltare per avere una reale conoscenza  della condizione in cui milioni di animali versano, o sarebbe meglio dire periscono, nella nostra tanto “civile” era moderna.
(altro…)

Holey cow! Cud you just stop it?

martedì, 8 gennaio 2013

La mucca con l’oblò. 

di Antonello Palla

Non proprio una lavatrice, si direbbe piuttosto una betoniera; anche se la cavità praticata nell’addome, elegantemente definita fistulazione, apre alla lettera una finestra sull’apparato digerente del ruminante.

Il sistema presenta una guarnizione di isolamento, attraverso una cannula di circa 15 centimetri di diametro, ricoperta con una membrana in materiale plastico. Se non fosse una bestia, di quelle esibite nella famosa CowParade, con tanto di portellino panoramico ad impreziosirne l’eteroclita invenzione, si potrebbe persino gioire per la potenza taumaturgica della moderna ars veterinaria. Le cose però – quasi sempre quando si tratta di animali – non funzionano esattamente così.
(altro…)

La triste agonia di volpi e coyote

venerdì, 4 gennaio 2013

Il fox penning in North Carolina

Il fox penning è uno sport sanguinario, nel quale decine di cani competono nell’arena di un recinto studiato per  fare a pezzi volpi e coyote.

Catturati nella foresta e privati di qualsiasi via di fuga, gli animali selvatici vengono normalmente destinati agli allevamenti di altri Stati, dove saranno costretti a correre a perdifiato per tutta la vita, senza la minima probabilità di salvezza. (altro…)