Archivio di marzo 2011

Che il mio pensiero possa rompere le gabbie

giovedì, 31 marzo 2011

di Melania Costa

young-moon-bear-title-page1Che il caldo atroce non vi divori
che il male non vi trafigga
che il fiato nelle narici non vi sia negato
che il sole non si oscuri
che il filo d’erba si pieghi ancora al vostro passo
che il mio pensiero possa rompere le gabbie
che la pena riempia il vostro animo
la vostra forza annienti la cattiveria
e che il mio pensiero possa rompere le gabbie.

È arrivata la Primavera e il mio pensiero va a chi ancora è in gabbia, non esce dai capannoni in cui è rinchiuso e non può apprezzare l’odore dei primi fiori, il vento tiepido, il sole che penetra nella pelliccia; ma ha solo il freddo del metallo a fargli compagnia, il tanfo della paura e della malattia, il sottile odore della cattiveria umana, la noia della non-vita.


Orsi e meditazione, nuovo appuntamento con la solidarietà

lunedì, 28 marzo 2011

Orso-fa-yoga-allo-zoo-03Forse non diventerete bravi come la nostra amica Santra, autentica star dello zoo di Ahtari in Finlandia, ma siamo comunque sicuri che gioverà al vostro spirito.

Le nostre Simona e Lina hanno organizzato davvero un evento rigenerante, e non solo se state cercando finalmente un po’ di relax. Sabato 2 aprile a partire dalle ore 14, presso il Dojo Jakukai di Genova, in via Fieschi 20 A cancello, www.jakukai.it, pomeriggio dedicato alla cura del proprio equilibrio psico-fisico, naturalmente con un occhio di riguardo per i nostri orsi. La quota di partecipazione è rappresentata da un’offerta minima di soli 10 euro per ogni classe di gruppo o singola, che verranno interamente devoluti alla campagna Save the moon bears di Animals Asia Foundation.

(altro…)

Vivisezione, una firma per chiederne l’abolizione in Europa

venerdì, 18 marzo 2011

animales-homotography-4 Abbiamo avuto più volte modo di soffermarci sulla vivisezione, capitolo fra i più tristi della civiltà umana, che brillanti scienziati hanno ammantato delle sacre virtù della ricerca nonostante il tempo e il bieco impegno profuso non avessero mai dato alcun segno d’utilità o efficacia.

Tutti i test effettuati sugli animali, infatti, non sono mai stati validati e il loro potere predittivo è stato più volte messo in discussione: secondo recenti indagini, pubblicate sul The Journal of the American Medical Association, persino lanciare una moneta in aria produce risultati suscettibili di determinarsi con una probabilità superiore (cfr. http://jama.ama-assn.org/content/296/14/1731.full).

La comunità scientifica mondiale s’interroga seriamente sulla necessità di utilizzare un simile paradigma, concordando ormai pienamente sul fatto che nessuna specie può essere modello sperimentale per un’altra, visto che le estrapolazioni dei dati tra una specie e l’altra non danno alcuna garanzia di risultato. Migliaia di preparati farmaceutici, che sono stati sperimentati con successo su animali e di conseguenza dichiarati sicuri per l’uso umano, hanno danneggiato la salute di chi li ha usati, provocando svariate malattie e casi mortali.
(altro…)

Un orso è come un Bancomat

venerdì, 11 marzo 2011

fattorie della bile

dall’inviato speciale in Cina

Nel villaggio di Qi Shan, ai confini della città di Yushu, nella provincia di Jilin, l’attività economica più importante è rappresentata dalle coltivazioni di grano: le fattorie della bile, al pari degli allevamenti di polli o anatre, sono solo una fonte di guadagno supplementare. E’ forse esagerato dire che in ogni famiglia del villaggio si allevano gli orsi, ma  l’affermazione, a giudicare dall’odore acre e pungente che si percepisce in ogni strada, non è molto lontana dal vero.

Ogni orso porta nelle casse del proprio allevatore all’incirca 10,000 RMB all’anno, poco più di mille euro, e l’investimento è minimo, dato che per sfamare questi animali è sufficiente un po’ di grano, particolarmente abbondante in questo angolo della Cina. Per fare due conti approssimativi, se l’allevatore è un tipo scaltro e lungimirante, siccome un orso può vivere fino a 30 anni, può accumulare una discreta fortuna, praticamente come avere un Bancomat a portata di mano.
(altro…)

Special care for bears

venerdì, 11 marzo 2011

san_gimignano-panorama

Carissimi amici,

è con grande gioia e inaspettata soddisfazione che ci congratuliamo con Massimo e i suoi amici per la splendida iniziativa benefica in favore di Animals Asia.

Dopo un grande lavoro di mediazione e audaci operazioni diplomatiche, l’amico degli orsi Massimo, come lui stesso ama definirsi, grazie al prezioso aiuto di uno sparuto gruppo di irriducibili, Nanni, Roberta, Marco ed Elena, è riuscito a organizzare una cena rigorosamente vegan nei pressi del famoso borgo medievale dalle belle torri, San Gimignano, in provincia di Siena e nel cuore della campagna Toscana.

Il simposio, che ha radunato oltre 60 persone, ha permesso l’adozione di ben due “special bear”, esemplari che vivono nei nostri santuari e che a causa delle torture subite nelle fattorie della bile hanno purtroppo sviluppato patologie invalidanti quali cecità, difficoltà di movimento, menomazioni fisiche e mentali.

(altro…)

Freedom Moon, una testimonianza da Marsala

sabato, 5 marzo 2011

scuola_alla_mostra_orsiSi è conclusa la mostra Freedom Moon che abbiamo allestito a Marsala.

Ho voluto con tutte le mie forze organizzare questo evento perché sentivo l’esigenza di far conoscere ai miei concittadini questa terribile realtà; in più ho deciso di invitare le scuole, che ringrazio della partecipazione: hanno portato più di 200 alunni!

Dopo la visita alla mostra, ai ragazzi ho spiegato qual è la sorte dei moon bears in Cina, Vietnam e Corea attraverso un video sulle condizioni di detenzione di questi splendidi animali, che vengono poi fortunatamente liberati da parte del team di Animala Asia nel Sud Est Asiatico. Credo di aver visto queste immagini decine di volte, eppure, ogni volta mi emoziono e sono sempre più convinta della necessità di questa battaglia per infondere nelle nuove generazioni i sentimenti di rispetto ed empatia verso i nostri più deboli amici animali.
(altro…)