Archivio di luglio 2010

Un po’ di relax…

giovedì, 15 luglio 2010

Jasper_Modificata

Cari Amici,

la canicola estiva comincia a prendere il sopravvento e così anche noi ci rilassiamo un pochino. Vi lasciamo con un ultimo “scottante” tema, che come avrete immaginato riguarda i cani randagi. Inevitabilmente, purtroppo, si finisce per parlare di loro solo in questo periodo dell’anno, a causa dei numerosi e drammatici abbandoni di cui sono vittime inconsapevoli.

Anche in questa occasione, abbiamo cercato di presentare il problema nei suoi aspetti più noti e critici, suggerendo un percorso di ricerca per il quale ci piacerebbe ricevere un vostro commento, anche critico.

L’attenzione del ministero della Sanità e dei mass media sembra più che mai interessata. È importante avanzare delle proposte concrete e rimboccarsi seriamente le maniche per trovare una soluzione.

Non ci resta che augurarvi buona lettura, ricordandovi che la nostra partecipazione alla discussione, in qualsiasi angolo del pianeta ci troveremo, sarà sempre costante.

Per ogni dubbio o chiarimento sulle nostre campagne, anche solo per proporre qualche interessante iniziativa, vi invitiamo a contattarci al seguente indirizzo e-mail:

info@animalsasia.it

Da tutti noi e soprattutto dagli orsi della luna un caloroso, anche questo, abbraccio estivo.

Bear Hugs,

Carmen, Irene, Antonello e Giulia

Animals Asia Foundation

Il randagismo delle coscienze

giovedì, 15 luglio 2010

cani_in_gabbia300<<Che cosa vuol dire “addomesticare”?>>

<<E’ una cosa da molto dimenticata. Vuol dire “creare dei legami”…>>

<<Creare dei legami?>>

<<Certo>>, disse la volpe. <<Tu, fino ad ora, per me, non sei che un ragazzino uguale a centomila ragazzini. E non ho bisogno di te. E neppure tu hai bisogno di me. Io non sono per te che una volpe uguale a centomila volpi. Ma se tu mi addomestichi, noi avremo bisogno l’uno dell’altro. Tu sarai per me unico al mondo, e io sarò per te unica al mondo>>.

Antoine de Saint-Exupéry, Il piccolo principe


(altro…)

Liberi i primi orsi della luna imprigionati in una fattoria della bile in Vietnam

venerdì, 9 luglio 2010

VietBears 003Ha Long Bay, Vietnam, 07 luglio 2010 - Animals Asia, dopo tre anni di pressioni diplomatiche, si è assicurata la liberazione dei primi 5 esemplari di orsi della luna, specie in via d’estinzione, illegalmente detenuti in una fattoria della bile nei pressi di Ha Long Bay. Questi 5 esemplari fanno parte di un gruppo di 24 orsi, oggetto di una vibrante protesta internazionale, intrapresa quando la fattoria della bile fu confiscata dalle autorità locali, condotta da Animals Asia con l’appoggio 13 ambasciate straniere e numerose associazioni che operano nell’ambito della conservazione e della tutela dei diritti degli animali.

Situata nei pressi di Ha Long City, nella provincia di Quang Ninh, la fattoria era gestita da thailandesi e vietnamiti. Il Corpo Forestale e la polizia di Ha Long, lo scorso 2 ottobre hanno organizzato un’incursione nella fattoria della bile situata a Dai Yen, cogliendo in flagrante due operatori che estraevano la bile per rivenderla a un gruppo di turisti coreani. A seguito dell’ispezione, cinque operai e due cittadini sud-coreani, che stavano visitando la fattoria nel corso di un viaggio turistico organizzato, sono stati trattenuti e interrogati dalla polizia. L’attrezzatura per l’estrazione della bile, insieme a 200 fiale contenenti il prezioso liquido, è stata sequestrata, mentre i 24 orsi detenuti non recavano alcuna traccia di registrazione o microchip, procedura obbligatoria e imposta dalla legge agli allevatori al fine di identificare ogni singolo animale.

(altro…)

Arrivederci, dolce, caro Rupert

venerdì, 2 luglio 2010

sRupertIMG_5381Dal blog di Jill Robinson,

ecco una notizia che purtroppo ci rende tutti un po’ tristi. Pochi giorni fa si è spento Rupert, uno dei primi orsi strappati all’industria terribile delle fattorie della bile. Dopo Franzi, la piccola affetta da nanismo, che per anni è stata la nostra dolce mascotte, anche il suo compagno di giochi e avventure nel nostro Giardino Segreto, ci ha lasciati.

Per due stelle che tramontano, altrove sorgono nuovi astri. In Vietnam due cuccioli sono stati confiscati dalle autorità e hanno tutta l’aria di non voler scendere a compromessi con la loro natura ribelle! A loro, dunque, quei sogni di speranza che la tortura e l’umiliazione non intaccherà mai. A loro spetterà l’arduo compito di diventare i nostri nuovi ambasciatori per la libertà di tutti gli orsi.

(altro…)